DONNE DI BOLLYWOOD ALLA RIBALTA

Bollywood la capitale del cinema made in India, che sforna circa duecento film all’anno, sta esportando le sue pietre migliori in giro per il mondo, anche grazie a tutti quelle coproduzioni con l’Europa, molto più facili da vedere per il nostro pubblico. Le due veterane delle donne rubate all’India, vede per prima, già diversi anni fa, quando essere troppo diversa era un problema per il cinema, Aishwarya Rai, la diva in assoluto, prima come miss India e poi come l’attrice più amata in patria e diventata l’ambasciatrice nel mondo del cinema Bollywoodiano, con contratti milionari anche nelle pubblicità. L’altra veterana invece si chiama Mira Nair regista di film come Moonson Wedding, Missisipi Masala e Kamasutra, film presentati in tutti i nostri festival e che l’ha fatta diventare la regista ufficiale dei film Indiani dal linguaggio occidentale, proprio per questo è riuscita ad uscire dalle frontiere e sbarcare in coproduzioni anche con budget americani. Le due invece “più nuove”, ovvero quelle che negli ultimi due anni, si sono trasferite nelle colline di Hollywood, sono Priyanka Chopra, protagonista assoluta del telefilm Quantico e tra poco anche nei cinema con il remake cinematografico di Baywatch e Deepika Padukone, protagonista del nuovo XxX con Vin Diesel. Insomma una grande occasione per queste donne, lontane dallo stereotipo di bellezza classica, molto più vicine alle nostre italiane come Loren o Lollobrigida, ma di sicuro una novità nel firmamento e soprattutto una grande possibilità, per uscire dagli stereotipi degli Indiani del kebab o degli Indiani che vediamo guidare i taxi nei film ambientati a New York. Nella madre patria sono venerate e tutti sono orgogliosi che queste donne abbiamo la possibilità di mostrare un paese molto diverso da quello che tutti pensano e che sta vivendo una nuova linfa vitale, di cui Bollywood ne è la pietra miliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *