LA CADUTA DELLE STELLE DISNEY

Le stelle cadenti prima o dopo arrivano sempre nell’occhio del ciclone, ma quando il fenomeno porta il nome Disney, fa pur pensare male. L’ ultima è Demi Lovato caduta in overdose, ma che combatteva già con la droghe e diverse dipendenze a diciasette anni, aveva detto sono pulita da sei mesi, ma forse non era del tutto vero. Disney è il colosso dei bambini che sforna serie tv e piccole star fin dagli anni cinquanta, perciò fa pensare che tantissimi di questi giovani talenti, abbiamo preso brutte, anzi bruttissime strade e a salvarsi, sembra sia stata solo Jodie Foster. Il Disney Channel suo malgrado, ormai è la fabbrica dei sogni infranti, droga, sesso alcool pervadono tutti, pure i genitori delle piccole star, che non hanno dei figli, ma hanno delle slot machine, che fruttano soldi, tanti soldi, forse troppi. La più famosa, direttamente dagli anni ’90 è Britney Spears, che ha collassato mentalmente e che poi si è tagliata pure i cappelli a zero, dicendo sto male sto proprio male. Nella lista poi ci sono le varie Lizzie Maguire, alias Hilary Duff che come Simonè Raven, hanno combattuto la depressione, depressione arrivata dal cambiamento fisico, ormai non più giovani e magre ancelle, ma donne e donne vere, perciò carriera chiusa e infanzia bruciata. Sì bruciata dal lavoro, dalle tante ore sui vari set, dal fatto di non poter andare a scuola come gli altri teenagers e di non poter avere amici al di fuori del cinema, che comprende anche qualche storia d’amore più da rotocalco, che da vero amore. I Jonas brothers, che dovevano andare per forza d’accordo, ma che poi ovviamente si sono sciolti e separati, anche come fratelli, perchè è difficile essere fratelli veri, come anche le sorelle Olsen, una alcolista, l’altra anoressica. Zach Efron, Miley Cyrus hanno tirato fuori i loro caratterini, girando tra feste e festine e perdendosi di tanto in tanto come anche nel caso di Lindsay Lohan. I tempi del Mickey Mouse club, sono proprio andati e di quei bei bambini resta solo il ricordo, oggi hanno tanti di quei problemi da entrare in terapia e non uscirne mai. Alla lista si aggiungono anche i deceduti come i meno noti Michael Galeota, Michael Mantenuto, Lee Thompson, praticamente essere una star Disney proprio non aiuta, ma in generale non è solo Disney il problema, ma le star ragazzine fuori controllo, con il vincitore in assoluto Macaulay Culkin, il bambino prodigio del cinema che nel 1990 con il suo Home Alone è diventato l’attore più ricco di sempre, ma che poi è pure diventato un noto eroinomane a New York. Forse sarebbe il caso di allarmarsi, ma poi questo è un business perciò prima gli affari e poi le persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *