GLI 80 ANNI DI DUSTIN HOFFMAN

Compie ottant’anni, Dustin Hoffman, uno che il cinema lo ha veramente fatto ed uno che oggi, ispira centinaia di giovani talenti in tutto il mondo. Anche lui purtroppo come gli amici, De Niro, Pacino e Nicholson, negli ultimi anni, non trova i meritati spazi, tanto che ha ripiegato con la tv e la serie, molto fortunata, dei Medici, apparsa su Rai Uno. Vincitore di due premi Oscar, Dustin Lee Hoffman, nasce a Los Angeles, due mogli, di cui l’ultima accanto da trentasei anni e sei figli, il suo nome gli è dovuto dall’attore Dustin Farnum, amato dalla sua famiglia. Grande amico di Gene Hackman, con il quale condivideva l’appartamento a New York, negli anni dei primi passi nel cinema, in seguito, ai due si aggiunse anche un altro convivente, un altro giovane di belle speranze, un certo Robert Duvall. Nel 1967, il primo vero successo, anche perchè era il secondo film della sua vita, con Il laureato, anche se in realtà, tra lui e la Bancroft, c’erano solo sei anni di differenza, gli ricapitò anche diversi anni dopo, quando fece il figlio di Sean Connery, ma in realtà tra i due, c’erano solo sette anni di differenza. Da quel lontano 1967, una serie di film, rimasti nella storia, Tootsie, Kramer vs. Kramer, Un uomo da marciapiede, Rain Man e molti altri. Un infarto e un cancro alla pelle, però non lo hanno minimamente, segnato ed oggi a ottanta anni, resta uno che ha creato i personaggi, della storia americana, con quelle storie comuni ed eroi, piccoli e borghesi, ma ha anche amato mettersi in gioco, con film italiani, molto lontani dallo stereotipo Hollywoodiano e che gli anno fruttato, la cittadinanza onoraria di Ascoli Piceno. Nel 2012 alla veneranda età di settantacinque anni, ha deciso di diventare regista, con il film, Quartet e  di sicuro, con oggi, non smetterà di certo di lavorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *