LE DONNE SECONDO CARLO VERDONE

Carlo Verdone fa parte, di quella piccola lista di registi, che amano le donne, amano il loro mondo e riescono a crearne dei personaggio, che restano nella storia. Non sono spalle, come per altri attori e registi, ma vere eroine moderne, della vita semplice, che sono delle vere protagoniste assolute che senza di loro, il film non sarebbe degno di essere visto. Di sicuro, tra tutti i registi di oggi è quello che ha lavorato, con più attrici del cinema italiano, dando qualche volta, come nel caso di Claudia Gerini, anche l’avvio ad una straordinaria carriera. I nomi sono svariati, ma tutte gli devono dire un grande grazie, per averle omaggiate, con donne mai banali e ad esempio, in questa lista, ci sono da Ornella Muti a Francesca Neri, da Margherita Buy ad Asia Argento, da Laura Chiatti ad Eleonora Giorgi, molte delle quali, pure vincitrici di svariati premi. Se i suoi personaggi cult come Furio, Mimmo, Ivano, Proffesor Raniero e tanti altri, tutti avevano come chiave dominatrice, una donna nella loro vita, che nella stra grande maggioranza dei casi,  distruggeva a loro la vita. I suoi grandi amori filmici, hanno visto le eroine romantiche, i suoi grandi uomini in crisi, hanno incontrato donne, che gli hanno messi ancora più in crisi, i suoi grandi personaggi comici, hanno avuto la fortuna di avere altrettante attrici comiche a dargli la battuta. Tra i personaggi femminili troviamo, mogli in crisi, giovani ragazze troppo giovani, donne anche loro in crisi, donne ansiose, tra l’altro le preferite del regista, donne coatte, mogli rompiballe, figlie, sorelle, madri. Non si è mai fatto mancare nulla, anche perchè poi è pure lo sceneggiatore dei suoi film, ma di sicuro il duo più straordinario è quello con Claudia Gerini. Fans dell’attore fin da piccola è riuscita a strapparli una parte, quella di Jessica, in Viaggi di nozze, scrivendo cosi’, la storia della commedia italiana contemporanea. Insieme in seguito hanno girato altri due film, sperando, dell’arrivo del quarto prima o dopo. Insomma un regista, molto attento all’universo femminile, come se ne trovano pochi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *