IL GODARD RITROVATO

E’ comparso su Youtube a sorpresa, il cortometraggio del 1955 Une femme coquette, diretto dall’allora venticinquenne Jean Luc Godard. In realtà, se vogliamo proprio dirla tutta è diretto da Hans Lucas, alias lo pseudonimo che l’allora, giovane intellettuale, aspirante regista, Jean Luc, usava spesso come nome d’arte. Il film sperimentale, girato a Ginevra, vede gli amici dello stesso regista, come attori ed è tratto dall’opera francese, Le signe. Quello che oggi noi conosciamo, come uno dei padri fondatori, della Nouvelle Vague, in quegli anni, di anonimato, già scriveva per il famoso “Cahiers du cinèma” la rivista più importante del settore, che in quegli anni, dava voce a tutte le forme intellettuali e culturali, che stavano nascendo in Francia. Il vero esordio come regista cinematografico a tutti gli effetti, avvenne quattro anni dopo, con A bout de souffle, che con pochi soldi, attori sconosciuti, una nuova ideologia di montaggio e un grande lavoro sulle inquadrature, ha dato l’avvio senza saperlo, a quella corrente cinematografica, che ha cambiato le regole del sistema. Nel 2014 l’ultimo film al cinema, ma comunque non ha di certo lasciato il lavoro, anche se l’età lo vorrebbe pensionato, tanto che nel 2011, si è pure portato a casa l’Oscar alla carriera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *