SAN RODOLFO VALENTINO

Rodolfo Valentino per le cronache è stato il primo divo e sex symbol del cinema, santo non era proprio, ma di sicuro era il simbolo dell’amore per le donne e non solo. In realtà erano le donne ad amare lui e non lui le donne, Rodolfo Alfonso Raffaello Pierre Filibert Guglielmi di Valentina D’Antonguella, nato in Italia, attore e ballerino è stata la prima star del cinema muto in assoluto e prima star non americana a ritagliarsi una fetta di mercato tutta sua. Con lui è stato coniato il termine latin lover, ma di lover aveva poco, cioè sembra fosse tutta fama, ma in realtà anche nell’amore era abbastanza stitico. Dopo lo sbarco, come tanti Italiani che cercavano fortuna a New York nei primi del novecento, grazie alle sue doti artistiche, ma non solo, riuscì a farsi largo nei teatri della città, ma soprattutto riuscì a farsi strada e farsi mantenere dalle ricchi signore del jet set newyorkese, usando la sua arma preferita, lo sguardo intenso, ma non la voce, perchè si dice che non era affatto bella. Il grande successo però arrivò con un altro trasferimento, quello verso la California, che gli aprì le porte del cinema, ma gli aprì anche molti letti, diventando così un icona, con donne che lo aspettavano da per tutto. La sua vita sfarzosa e il controllo maniacale del suo stile, lo portano sulle prime copertine delle nuove riviste rosa, venne anche arrestato per bigamia, perchè il primo matrimonio dopo un mese naufragò ed intanto si era già risposato di lì a poco. Si narrano anche le sue storie d’amore bisessuali, ma tanti dicono lo facesse per puro scopo lavorativo, fatto sta, che non si poteva dire in girò, altrimenti la sua etichetta di Don Giovanni, gli sarebbe crollata addosso. La sua fama si spense per un errore medico a soli trentun anni, dopo che una semplice appendicite diventò peritonite. I cuori delle sue fans andarono in pezzi e i suoi funerali bloccarono l’intera città, la sua morte di sicuro, come anche per altre celebrità, Rodolfo passò alla storia, come il primo uomo oggetto e come amore fantastico, delle giovani ragazze dell’epoca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *