IL PRIMO FILM DI STANLIO & OLLIO

Stanlio & Ollio, alias Stan Lauren e Oliver Hardy, sono stati per anni il duo per eccellenza del cinema muto e delle comiche, interpretando assieme ben 106 film  e divisi solo, prima dalla malattia, che entrambi aveva paralizzato, uno da una parte e l’altro dalla parte opposta e poi dalla morte. La prima volta fu nel 1921, quasi per errore, come due comparse che lavoravano alla stessa pellicola e poi l’esordio nel 1927 come duo comico in “Putting pants on Philip“. In realtà in questo esordio, non ci sono ancora quei tratti, che gli hanno resi famosi nel tempo, ma ci sono due semplici attori che fanno delle comiche. L’anno seguente, invece, vide l’arrivo anche del vero due comico dal nome artistico “Laurel&Hardy” e tutti gli elementi che hanno caratterizzato la loro vita artistica, dalla bombetta, agli abiti eleganti sgualciti, alle bretelle, ai baffi, insomma tutto un look che negli anni gli ha resi celebri. Il grande trionfo però arrivo negli trenta, anche grazie all’arrivo del cinema sonoro, che dava alle loro comiche, un toccò in più e alla possibilità di girare dei lungometraggi, con il loro team di fiducia e il produttore, che gli aveva ingaggiati all’inizio carriera. Proprio i ripetuti litigi con il produttore, che tentò di dividere la coppia, portò allo scioglimento del loro contratto con la MGM. Nel 1951 l’ultimo film a detta loro, a causa della scarsa creatività delle persone con cui lavoravano, ma in realtà poichè i tempi stavano cambiando e le comiche non andavano più di moda, i due stavano vivendo uno stallo della loro carriera. Anche se l’avvento della televisione ridiede ai due un attimo di respiro, non riuscirono mai a tornare nel pieno del loro lavoro, anche se la voglia era tanta e la passione anche di più, la loro carriera artistica che ormai soffriva anche dei loro acciacchi di salute, si stava sgretolando, con il duo che terminò di esistere nel 1957 con la morte di di Hardy, in seguito nel 1961, arrivò un Oscar alla carriera per Lauren che si spende nel 1965.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *