ELEONORA DUSE LA PRIMA DIVA

Chi avrebbe mai detto che la prima diva ufficiale del cinema fu una certa italiana dal nome di Eleonora Duse, la più famosa attrice teatrale del mondo. Il divismo, che poi è sempre andato a pari passo con le stagionature della storia del cinema, nei primi anni di vita, quelli delle pellicole mute, aveva avuto il grande onore di avere come protagonista la più grande attrice di tutti i tempi Eleonora Duse. Lei pioniera delle donne del teatro, con le sue grandi campagne sull’uguaglianza e le sue bizze per essere pagata come un attore uomo, era una icona per tutte le donne, che vedevano in lei un modello. Le sue storie d’amore, tra cui con un certo Gabriele D’annunzio, la portavano su tutte le riviste di allora, ma soprattutto, portava il tutto esaurito in qualsiasi teatro si esibisse, compresa l’America, che l’amava moltissimo e dove apparì, ormai anziana, nel suo ultimo tour, che ne vide la morte in un camerino. Dunque per l’epoca, segnò un grande passo per l’emancipazione femminile, era manager di se stessa e ben presto anche ideatrice di tutti i sui spettacoli, era anche una madre single, cosa che all’epoca le portò sulla bocca di tutti, ma soprattutto era una icona di stile e glamour. Con la sua antagonista francese, una certa Sarah Bernhardt, anche lei diva teatrale, l’odio era sempre in agguato, non solo per rubarsi addetti ai lavori, ma anche per la loro maniacale perfezione sul palco. Il suo stile sempre sofisticato fuori, era l’opposto, di tutti i suoi personaggi, donne tradite, povere, locandiere, sfortunate, tutti personaggi, in cui le donne semplici che pagavano il biglietto potevano identificarsi. Il suo caratteraccio e le sue scenate erano all’ordine del giorno, ma tutti e tutte volevano essere come lei e con il passare degli anni e la vecchiaia è sempre andata avanti e il suo fascino non fu mai deteriorato da rughe o capelli bianchi, restando per sempre la diva amata da tutti, non curante di tutte quelle persone che la volevano una vecchia nonna pensionata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *