LILI DAMITA LA FRANCESE DI HOLLYWOOD

Se oggi per le attrici straniere, soprattutto francesi, l’accesso nel cinema Hollywoodiano è quasi facile, una volta, la cosa era più complessa, soprattutto per le donne, che se non avevano agganci sicuri, rischiavano di finire in brutte acque. La prima che ebbe, la fortuna di tentare il salto di qualità anche con un discreto successo fu Lili Damita. Lilliane Marie-Madeline Carré, nata a Blaye, un piccolo villaggio francese, nel 1904, viene mandata dalla famiglia in un convento per imparare le buone maniere e per essere una perfetta donnina cattolica. Le sue grandi doti di ballerina però, la mandarono già a quattordici anni, presso la scuola dell’ Opera di Parigi, una delle più importanti di sempre. Per pagarsi gli studi, a ventun anni, decise di fare la modella per alcune riviste e poi tentare la strada dei concorsi di bellezza, com’era in voga a quei tempi; in uno di questi, venne notata da un talent scout del cinema muto, che la volle per alcune particine. Già nel 1925 riuscì a spuntare la parte di protagonista accanto, all’allora noto regista Ungherese, Michael Curtiz, che la impalmò, poco dopo e che ancora poco dopo, la lasciò. Così in un solo anno, il successo le aveva già portato il conto, ma caparbiamente, se ne andò per dimenticare, trasferendosi in Inghilterra, dove la sua carriera continuava senza problemi. Ma la vita, troppo facile non le piaceva, così nel 1928, dopo che il famoso produttore di Hollywood, Samuel Goldwyn, la vide sul set, decise di lasciare l’Europa per l’America. Già nel 1931 era apparsa accanto a Gary Cooper, Laurence Olivier, Cary Grant, insomma le cose le stavano andando proprio bene, ma poi arrivò un certo Errol Flyn, un giovane ancora all’inizio della sua carriera, ma noto come un avventuroso, ma non solo sul set. Da quel momento lei venne chiamata, Tiger Lili, proprio in onore, agli eroi avventurieri di Flyn. Il matrimonio nel 1935, portò la fine della carriera di Damita, che decise di dedicarsi alla carriera del marito, un attore sempre impegnatissimo, pieno di amanti, ma nel 1941 arrivò anche la cicogna, con il figlio Sean, un solo anno dopo però, i due decisero di separarsi, anche perchè le cronache mondane di allora, raccontano di scenate e litigate ovunque. Ovviamente Lili, non tornò più sullo schermo, anche perchè era molto impegnata, nella lunga battaglia di separazione e di custodia del figlio, tanto che preferì, una vita nella prateria americana ed infatti, nel 1962 maritò un industriale dell’ Iowa. Nel 1970, il figlio Sean, andò in Vietnam come fotografo, ma la guerra in corso, non lo fecero più tornare a casa. Il mistero sulla sua scomparsa è sempre rimasto irrisolto, ma nel 1984 venne dichiarato ufficialmente morto, dopo che per anni, la donna spese una fortuna per avere sue notizie. Dopo un altro divorzio, il suo trasferimento in Florida e dopo che l’ Alzheimer la colpì, nel 1994, all’età di novant’anni morì nel più totale anonimato, la sua tomba però porta un epitaffio:
“She touched so many lives, brightened so many days.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *