BILLIE BURKE LA STREGA DEL NORD

Mary William Ethelbert Appleton Billie Burke deve il suo successo a quel  film di Victor Fleming del 1939, uno dei primi a colori, dal titolo Il mago di Oz, dove interpretava la strega del Nord. Uno dei film più famosi della storia del cinema, aveva dato l’avvio alla carriera nel cinema dell’attrice, che prima la vedeva regina del teatro e soprattutto di Broadway. Nata nel 1884 a Washington da una famiglia di circensi, il padre era un famoso clown, era dunque, cittadina del mondo, ma da grande decise di mettere radici a Londra, dove cominciò appena diciottenne,  a fare i primi passi, nel teatro. Nel 1914, dopo il suo arrivo a New York, incontrò Florenz Ziegfield, uno dei più grandi impresari dell’inizio novecento, ma con l’avvento della grande crisi economica del 1929, i due preferirono trasferirsi ad Hollywood. Avendo investito tutto in azioni, al crollo della borsa, anche le loro vite crollarono e per non perdere anche la faccia, se ne andarono in California, dove la donna doveva mantenere entrambi e dove l’arrivo del cinema sonoro, stava uccidendo intere carriere. Qui cominciò con i primi ruoli di donne dell’alta società, molto svampite e molto eccentriche, ma questo aveva anche uno scopo ben preciso, perchè il marito, che non navigava in buone acquee, usava la fama della moglie, per entrare nei salotti mondani della città e vendere le sue produzioni, che non stavano per niente decollando. A cinquanta quattro anni, una bella età per le attrici dell’epoca e dopo una nomination all’Oscar nel 1938, arrivò il personaggio più famoso di sempre, la strega del Nord. Ovviamente quel ruolo, le costò la carriera, perchè tra gli anni quaranta e cinquanta le sue apparizioni, furono veramente poche, tanto che poco dopo, si ritirò dalle scene e morì ad ottanta cinque anni per cause naturali, ma comunque restando sempre accanto al marito. La loro vita e la storia d’amore, fu anche protagonista del film The great Ziegfield del 1936, dove il suo personaggio era interpretato da Myrna Loy e dove si narravano le avventure dell’impresario e delle donne che fecero la storia del cabaret e del Ziegfield Follies di Broadway.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *