I 60 ANNI DI MICHELLE PFEIFFER

Spegne il 29 aprile ben sessanta candeline Michelle Pfeiffer, icona degli anni novanta e che dopo un periodo di ritiro dal cinema, per la famiglia è tornata inquesti ultimi anni, al suo amore. Intanto già si segnala la notizia appena pubblicata, del suo arrivo a Meleficent 2 accanto ad Angelina Jolie e si segnala anche il suo arrivo da Ant-Man 2, già in post produzione, che dovrebbe poi uscire a novembre. Michelle Marie Pfeiffer, che l’età se la tiene ben stretta, senza tanti ritocchi che ne storpiano il viso è una che piace alle figlie, alle madri, ai padri e[…]

Continua a leggere …

MABEL NORMAND LA COMICA MALEDETTA

La commedia, specialmente negli anni del cinema muto è sempre stata di dominio maschile e le donne erano sempre delle comparse, ma chi poi aveva successo era sempre ipegnata nel portare sullo schermo donne impegnate e donne che lasciassero il segno, in quel mondo della celluloide maschilista. Mabel Normand invece, ancora più cocciuta, volle cimentarsi nell’arte della risata e delle così dette comiche, dove il sorriso e il buon umore erano sempre l’arma vincente, ma ovviamente al contrario, la sua vita privata fu molto molto, meno divertente. Mabel classe 1892 scarsa istruzione, vita di campagna, amante del nuoto e una[…]

Continua a leggere …

ANCHE GLI ACTION MEN PIANGONO

Per anni e anni sono stati e continuano ad esserlo, i paladini della giustizia, gli uomini che danno la caccia ai cattivi, gli uomini che con una decina di pallottole in corpo riescono anche ad andare a fare shopping, gli uomini che non hanno mai età perchè anche a cento anni, stanano il cattivo, gli uomini che non hanno mai la pressione alta e non arrivano mai affaticati alla meta e gli uomini che non piangono mai, ma putroppo anche per loro le lacrime vere sono arrivate. I loro muscoli, sinonimo di machismo, non è riuscito a salvarli da depressioni,[…]

Continua a leggere …

MARY SHELLEY E LA SUA VITA DIVENTANO UN FILM

Per molti le storie di mostri sono tutte fantasie di maschietti magari anche disturbati, ma il mostro più famoso della storia, Frankenstein è figlio di una giovane ragazza di buona famiglia dal nome Mary Shelley. La Shelley nata alla fine del settecento è stata un’antesignana del femminismo, anche se all’epoca poco considerata perchè sempre nell’ombra di quel famoso marito anch’egli scrittore. Ma nel secolo precedente, la rivalutazione a  tutto tondo, anche se fatta di molte altre storie, sarà per sempre legata a quel mostro. Molte opere teatrali dopo e molti film dopo, arriva al cinema la vera storia della scrittrice[…]

Continua a leggere …

IL JOKER DI JACK NICHOLSON IL MIGLIOR CATTIVO DI SEMPRE

Vince il premio come miglior cattivo della storia del cinema il Joker targato 1989 di Jack Nicholson nel film Batman diretto da Tim Burton. Secondo una nuova classifica sale sul podio Jack Nicholson, che di cattivi e psicopatici se ne intende molto. Tutta però la serie dei vari Batman, si sono classificati alti nella classifica, ma poi il testa a testa era proprio tra i due Joker, quello storico e il compianto Heath Ledger, che si è portato a casa un Oscar postumo, proprio per la sua interpretazione del Joker. La figura del Jolly Joker è di sicuro, se si[…]

Continua a leggere …

I 50 ANNI DI 2001 ODISSEA NELLO SPAZIO

1968 viene proiettato un film fantascientifico dal titolo 2001 Odissea nello spazio e fu un disastro, troppo lento, troppa musica (pure classica) troppo noioso e troppo lungo. Tutto troppo, ma mai nessuno si sarebbe aspettato che questa pellicola diventasse la storia del cinema. Diretto dal grande, oggi, Stanley Kubrick che all’epoca, viveva grandi vicissitudini contro Hollywood, due ore e mezza di silenzi spaziali, un computer Hall 9000 come vero protagonista e co-scritto da Arthur C. Clarke che disse “Se lo capite allora abbiamo sbagliato tutto”e un flop al suo esordio al cinema, ma grazie a tutto questo oggi parliamo di[…]

Continua a leggere …

IL PREPENSIONAMENTO DI CAMERON DIAZ

A soli quarantasei anni, Cameron ha deciso, lascia il cinema. In realtà il suo ultimo film risale al 2014, perciò sono già quattro anni, che l’attrice ha deciso di appendere le scarpe al chiodo e ritrovare se stessa. Dopo il matrimonio nel 2015, aveva deciso di prendersi una pausa dal cinema, ma oggi lo chiama pensionamento e ritiro dalle scene. Stiamone sicuri, che poi tra qualche anno tornerà, però per adesso dice di essere libera e felice e di dedicarsi del tempo, tempo che per i tanti impegni in anni di film, non è mai riuscita a dedicarsi. Cameron Michelle[…]

Continua a leggere …