I 50 ANNI DI ROMEO E GIULIETTA BY ZEFFIRELLI

Era il 1968 quando lo scandaloso Romeo e Giulietta diretti dall’italiano Franco Zeffirelli, uscì nei cinema di tutto il mondo, diventando un grandissimo successo e fruttò pure due Oscar. La storia del tragico amore tra i due giovani Montecchi e Capuleti, tratta dall’opera di un certo William Shakespeare, resta nella storia del cinema, come la più perfetta e fedele opera tratta da un libro dello scrittore Inglese. Non a caso il film, girato in inglese, ma italianissimo, fu girato a Gubbio, Montagnana e Pienza e vedeva nel crew, tantissimi artisti italiani, come la colonna sonora di Nino Rota, la fotografia di Pasqualino De Santis e i costumi di Danilo Donati, ambedue vincitori proprio  dell’Oscar. Per essere ancora più veritiero, Zeffirelli, volle a tutti i costi due giovani attori, Leonard Whiting ed Olivia Hussey, all’epoca ancora minorenni. Proprio Olivia, suo malgrado, diede vita a storie, che fecero del film un cult per giovani, con il divieto della censura italiana ad entrare nella sala il giorno della prima, perchè il film, conteneva scene di nudo, ma che aveva pure fatto lei. Ci furono anche interrogazioni, culturali e sociali sulla pellicola, perchè conteneva scene troppo passionali e sensuali, tanto che fu accorciato a centotrenta minuti, invece che  centocinquanta come intento del regista. Olivia poi, superò un provino con ben cinquecento ragazze, non venne scelta, perchè troppo in carne, ma a pochi giorni dalle riprese, l’attrice scelta si tagliò i capelli  e Zeffirelli la licenziò, si decise così, di non servire più pasta sul set.Ma fu la censura il vero rompicato di Zeffirelli, perchè fu vietato ai minori in tutti i paesi e subì tanti tagli, alle scene più ardite, ma resta, uno dei film d’amore più passionali di sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *