JULIANNE MOORE LA STAKANOVISTA

Una delle più impegante attrici degli ultimi anni è di sicuro Julianne Moore, che vede nel solo 2017, ben tre film in uscita, uno Wonderstruck, l’altro il nuovo capitolo di Kingsman e per ultimo Suburbicon, diretta da George Clooney. Julie Anne Smith all’anagrafe è una vera lavoratrice e regina dei film indipendenti, uno dei quali, Still Alice, le ha pure fruttato l’Oscar. Madre di due figli, dal 1996 sta con il regista Bart Freundlich di dieci anni più giovane e già questo, ci fa capire quanto sia lontana dagli stereotipi culturali. Non a caso, tutte le sue eroine, non sono mai semplici e banali, tanto che a volte piange veramente e non per finta perchè entra completamente nella parte, tanto che a suo malgrado, nel film Safe, uno dei primi da protagonista, perse dieci chili, senza dieta, perchèsi era troppo immedisimata nella sua protagonista. Sia nel 2000 che nel 2003 ha ricevuto una tripla nominations per gli Actors Guild Awards, tanto per far capire quanti film fa all’anno e quanto bene anche gli fa. Oltre a recitare tanto ad avere una famiglia impegnativa è pure una che si dedica al sociale con campagne per Save the children, per il cotrollo delle nascite, per le campagne politiche dei democratici e della sclerosi. Però facciamoci forza, ha imparato a nuotare a ventisei anni e guidare a ventisette, il primo film lo ha fatto a trent’anni e a trentasette si è costruita una famiglia. Insomma una tosta veramente ed una che non ripropone mai lo stesso personaggio, una da vedere assolutmanete e per tutto questo, sta diventando un’ispirazione per tante giovani ragazze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *