JANE FONDA LA LEONESSA

Porta a casa il Leone alla carriera Jane Fonda, una donna cresciuta a pane e cinema, icona del cinema femminista e grande pioniera di tutte le libertà. Arriva al Lido, con l’amico Robert Redford, un altro, che di grande battaglie morali e culturali, ne sa molto e che con lei, oltre a presentare il loro nuovo film, Le nostre anime di notte, film prodotto da Netflix, porta a casa anche lui, il Leone alla carriera. Un film adulto, come loro amano dire, su due vedovi, che condividono un’amicizia, come tra l’altro i due veramente hanno da anni, con all’attivo ben tre film insieme. Donna degli anni settanta, anni di cambiamenti culturali e tumulti dei giovani in tutto il mondo, amante delle donne vere e passionali ed icona per una generazione di donne, che in quegli anni, si attivavano tra Vietman e rivoluzione sessuale. Classe 1937, all’anagrafe Lady Jayne Seymour Fonda, della dinastia di attori Fonda, tre mariti e lo sdoganamento dell’aerobica negli anni ottanta, ritiratasi dal cinema nel 1991 e tornata quattordici anni dopo. Di sicuro anche se cresciuta nell’elite newyorkese, il suicidio della madre, l’ha fatta crescere tra i grandi valori della vita e gli ideali, creandone una sacerdotessa delle proteste di ogni genere ed una che con le parole, ha fatto tacere tanti capi di stato e rischiato la carriera ad Hollywood, un sacco di volte. Colta, istruita, donna di eleganza, battagliera, negli anni del blackout cinematografico, ha deciso di trasferirsi ad Atlanta, caratterino pepato fin da giovane, con tra l’altro anche una protesta in topless ed un arresto qualche anno dopo. Donna di punta della Loreal fin dal 2006 è una delle attrici più quotate, della nuova età d’oro del cinema, dove la terza età, come la conosciamo noi è diventata la quarta età, lasciando una serie di film ed interpretazioni tv, che danno filo da torcere a qualsiasi giovincella. Un leone meritatissimo, sia per lei, che per l’amico di una vita, Redford.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *