IL MADRINO ALESSANDRO BORGHI

Toccherà quest’anno ad Alessandro Borghi a condurre la serata di apertura e di chiusura della prossima settantaquattresima Mostra del cinema di Venezia., che si svolgerà dal 30 agosto al 9 settembre prossimi. Come anche per il festival di Cannes, la figura della madrina, colei che rappresenta il cinema di quel determinato paese è sempre più importante, non solo perchè deve rappresentare con il talento il mestiere del cinema, ma anche perchè è il volto, che prenderà il volo internazionalmente e che dunque, dovrà fare da apri pista all’intera rassegna del festival. Quest’anno, dopo che Cannes, che ha tirato fuori la nostra Monica Bellucci, Venezia rilancia, con una madrina al maschile, il padrino Alessandro Borghi. In realtà, già due anni fa, Cannes aveva dato vita a questa svolta al maschile, ma adesso tocca anche alla Mostra di Venezia, che però già diversi anni fa, aveva dato l’opportunità ad Alessandro Gassman, in una co-conduzione con la madrina di turno. Per Borghi è una grande opportunità internazionale, dopo il grande successo della sua Fortunata, diretto da Sergio Castellitto è uno tra i nuovi volti del cinema italiano di oggi. Borghi, nato nel 1986 a Roma e cresciuto come stuntman, vede il suo successo come vero attore, nel 2015 con il film Suburra, mentre sempre nello stesso anno, si è portato a casa, il premio come miglior attore esordiente proprio alle Mostra del cinema. Famoso anche per i suoi video per i Negramaro, anche nella televisione è riuscito a ritagliarsi la sua fetta di successo, con fiction come Romanzo Criminale la serie o Dalidà. Oggi all’arrivo di questa notizia,si trova sul set del nuovo film di Ferzan Ozpetek Napoli velata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *