IL GRANDE MOMENTO DI PAOLO SORRENTINO

È ufficiale, questa estate Paolo Sorrentino tornerà alla regia, per il suo nuovo lungometraggio Loro, accanto al fedele amico Toni Servillo, storia sulla cerchia, della cricca del Cavalier Berlusconi. Già acquistato sia dalla Universal Italia, sia dalla Indigo Film, che la Focus, che ne diventerà il distributore internazionale, sarà un film completamente italiano, lingua compresa e vedrà, come già nel caso del Divo, con la storia su Giulio Andreotti, uno spaccato sociale italiano. Questo diventa il sesto film, che il duo Sorrentino-Servillo girano insieme, compresa un film tv, poco conosciuto del 2005. Ma di tv, adesso il regista è diventato un leader mondiale, con il suo The young Pope, al quale seguirà, il secondo capitolo, The new Pope, questa volta senza Jude Law, nei panni del pontefice. Sorrentino è riuscito a sorpresa a diventare, in Europa e non solo, un fenomeno culturale, che lavora ancora, con i vecchi principi del cinema, visto come un arte, per questo è riuscito ad oltrepassare i confini italiani, diventando leader, tra i registi, più ambiti e proprio per questo, ancora prima che il suo nuovo film, venga alla luce è stato venduto in centinaia di paesi, ancora a scatola chiusa. Ammirato dai più famosi registi, come Scorsese o Spielberg è riuscito a non piegarsi, al mercato americano, che l’avrebbe stritolato nelle loro regole, come in precedenza con il nostro Muccino, riuscendo invece, a portare tutti dalla sua parte, con il concetto artistico di cinema, in cui estetica e grandi personaggi, gli hanno permesso di vincere l’Oscar e di avere, un grande pacchetto commerciale internazionale da garantirgli, quella stabilità economica, che può far dei suoi film, un opera unica nel suo genere. Adesso dopo aver già toccato nel Divo, le corde politiche del paese e aver fatto incazzare tanti, ci riprova con la figura più controversa degli ultimi anni, che di sicuro apprezzerà la pellicola, anche se ne uscirà malconci. Inoltre sarà l’ennesima prova di grande attore di Servillo, che come sempre si trasformerà completamente per aderire più possibilmente al personaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *