LA BREVE CARRIERA DI BARBARA PEYTON

Di solito quando si parla di attrici o attori, si parla sempre di lunghe carriere e della lunga lista di film fatti negli anni, ma ci sono sempre delle eccezioni ed una di queste porta il nome di Barbara Peyton. Anche se è vero che ben pochi la conoscono è importante anche ricordare chi ha avuto carriere buie e sono finite nel dimenticatoio, anche perchè la strada del successo è sempre impervia e ricca di arresti e cadute. Dunque Barbara a soli vent’anni ha già due matrimoni falliti e deve mantenere un figlio, per questo nel 1948, si trasferisce dal paesino e Los Angeles per fare la modella di cataloghi per abiti, dei ricchi della città. Con lei si trasferisce anche la madre, proprio per accudire quel figlio, che quasi non vedeva mai, amante di feste e festine e amante di molti produttori, finalmente la sua carriera comincia ad arricchirsi di piccole parti, con attori come Rock Hudson, Tony Curtis, Gregory Peck e Gary Cooper. Se ben abbia tutte le carte in regola per buone possibilità, il suo lato oscuro, l’ha danneggiata e non poco, non solo per svariate malattie veneree, anche alcool e droghe, le stavano distruggendo e le stavano distruggendo soprattutto la bellezza, che ormai pian piano stava perdendo. La sua carriera già nel 1953, dopo quattro anni di piena attività, si stava già chiudendo e anche la sua salute mentale ne risentiva, tanto che andò anche in prigione diverse volte, tra l’altro una per assegni a vuoto. Neanche la propria autobiografia riusci’ a riportarla ai vecchi fasti e nel 1967, dopo essere tornata dai genitori e all’età di trentanove anni, mori’ per infarto, dovuto alle condizioni impietose del suo stato fisico e mentale. Insomma non è sempre oro ciò che luccica e a volte, ricordare gli ultimi fa sempre bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *