5 REGISTE ALLA CORTE DISNEY

Se la storia Disney, soprattutto negli ultimi anni, ha visto moltissime eroine femmine, molte delle quali, no hanno neanche più bisogno di un principe azzurro che le salvino, la casa di produzione è ancora agli antipodi, con tutte le categorie femminili, nei suoi settori più strategici. Pochissime le donne come disegnatrici dei cartoon, pochissime donne sceneggiatrici, tra l’altro molte volte, alcune di loro devono pure condividere i titoli di testa con altri colleghi maschi e fino ad oggi solo una alla regia del fortunato Frozen. Così si ricorre ai ripari, la Lucas film, che lavora presso Disney con la saga di Star Wars e tutti gli spin off, grazie alla sua produttrice Kathleen Kennedy, che ha portato sullo schermo le nuove eroine al femminile al timone delle varie saghe, sta pure cercando una regista all’altezza per dirigerne uno dei capitoli. Anche la sezione cartoni animati, dunque dovrà adeguarsi e perciò negli anni avvenire, saranno introdotte registe donne e dovrà adeguarsi anche la sezione, live-action. Perciò, nel 2018 sarà l’anno di A wrinkle in time diretto da Anna Duvernay, regista di Selma e pure Afroamericana, nello stesso anno toccherà a Niki Caron con Mulan il film, già regista di North Country con Charlize Theron. Nel 2019 toccherà a Captain Marvel che avrà la co-direzione di Anna Boden al suo esordio nei film veri, Jennifer Lee, invece sarà al timone di Frozen 2, che forse introdurrà anche la prima principessa lesbica, che tra l’altro aveva già diretto il primo capitolo della storia. Nel 2020 invece toccherà a Meg Leafuv a co-dirigere Gigantic. Un grande passo per la casa di produzione, che ha già fatto sapere che tenterà ulteriormente di dare più spazio alle donne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *