ALICIA VIKANDER E LA FEBBRE DEL TULIPANO

Se amate i film sull’arte e sui triangoli amorosi, un po sulla scia di La ragazza con l’orecchino di perla, allora Tulip Fever è il film, che fa per voi. Gli attori sono i due premio Oscar Alicia Vikander e Christoph Waltz, che ne interpreta il marito, mentre la storia è tratta dal libro di Deborah Moggach del 1999, dall’omonimo titolo. Il regista è Justin Chadwick, che diversi anni fa, aveva già fatto un film sulle donne dal titolo L’altra donna del re, tra l’altro sempre film in costume, ma forse molti, lo ricorderanno per il film sulla vita di Nelson Mandela del 2013. La vicenda di questa idea è molto travagliata, perchè già nel 2004 si era partiti con la preproduzione, con gli attori, Jude Law e Keira Knightley, ma poi tutto si piantò, nel 2014 invece dopo che Weinstein Production acquistò la sceneggiatura, ne cominciarono le riprese, ma ci sono voluti tre anni per farlo distribuire al cinema, causa ripensamenti di stile produttivi. Del cast inoltre fanno parte, Judi Dench, Zach Galifianakis e Carla Dellevigne, in una storia ambientata ad Amsterdam, nel diciassettesimo secolo, dove un marito commissiona un ritratto della giovane moglie, ma poi tra l’artista e la moglie scatterà una torbida passione. Il tulipano del titolo invece, fa riferimento, a quella corrente artistica del nord Europa, che vedeva una sorta di mania nei tulipani, che con il loro bulbo, arrivavano a quotazione stratosferiche ed erano conosciuti come, i fiori delle grandi dinastie di duchi e principi. Alicia Vikander, che si è già portata a casa l’Oscar per un film simile, ovvero The Danish Girl è una delle rare attrici Svedesi, che è riuscita a farsi strada nel cinema con buoni film, anche se molte volte a basso budget e magari visti da pochissime persone, ma resta ugualmente amatissima, soprattutto dalla comunità social e tra i più giovani; il prossimo anno invece, la vedremmo nei panni di Lara Croft, nel nuovo Tomb Raider.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *