LA RUSSIA CENSURA LA BELLA E LA BESTIA

La Bella e la bestia, che uscirà tra poco anche in Italia, il live action del famoso cartone animato Disney del 1991, con Emma Watson e Luke Evans, sarà censurata nella versione Russa e forse non solo lì. Tutto perchè per la prima volta, in maniera aperta e consapevolmente voluta da Disney, uno dei personaggi è omosessuale dichiarato. In Russia, dove la legge dei diritti umani latitano, ma anche in altri paesi, la censura opterà per non dichiarare la natura della storia tra Gaston e LeFou e per questo il ministero della cultura Russa, sta analizzando la situazione, basandosi ad una legge in vigore dal 2013, dove si tutelano i bambini e i giovani, dalla così detta, propaganda gay. Disney comunque non intente cambiare il film per il mercato estero, perciò casomai sarà il mercato estero a decidere come gestire la situazione, anche perchè Disney si è molto aperta ai diritti di ogni genere e questo sarà il primo di tante future storie d’amore tra persone delle stesso sesso. Si sta ancora vagliando, il futuro di Elsa di Frozen, che potrebbe diventare la prima protagonista lesbica della storia dei cartoni animati. Di certo, che il primo passo è appena stato fatto, con un cambiamento molto significativo della storia perchè, Gaston, da sempre aveva una cotta per Belle e voleva portarla via alla bestia. All’epoca questo cartone fu il primo a ricevere una candidatura all’Oscar come miglior film, salvo vincerlo per la colonna sonora, che anche in questo live action è una parte fondamentale. Insomma siamo difronte ad una svolta culturale che lascerà il segno e di cui molti ne faranno una campagna personale, contro qualsiasi libertà personale e decisione sui propri sentimenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *