STORIA DEL PREMIO OSCAR

“Assomiglia a mio zio Oscar!” questa è stata la frase di colei che per prima ha visto la statuetta e dunque da quel giorno è stato ribattezzato Oscar. In realtà il suo nome è Accademy Awards, perchè è dato dai membri onorari, per meriti artistici o ex vincitori, che decidono a chi merita la statuetta, le nominations invece, sono fatte dai principali membri dell’accademia, che selezionano i film, mandati dalle case di produzione per la loro promozione alla vittoria. Academy of Motion Picture Arts and Sciences (AMPAS) nasce nel 1929 e a quell’epoca, a differenza di oggi, i vincitori si sapevano tre mesi prima e poi con il passare degli anni, ha subito variazioni di tutti i generi, per poter ampliare le nuove ideologie del cinema, come quelli per gli effetti speciali o per il suono e solo dal 2010 il miglior film, vede in lizza nove pellicole. Insomma l’Oscar è un istituzione e vede tutto il pianeta collegato, per vederne i vincitori, di quella statuetta placcata oro 24K e che vende i suoi spazi pubblicitari al costo di circa due milioni di dollari per trenta secondi. Dopo le grandi proteste dell’anno scorso, oggi sono stati introdotte nuove regole per ampliare a diverse etnie e dare più spazio all’America meno conosciuta, fatto sta che quest’anno per la prima volta, gli afroamericani sono i veri vincitori assoluti, tanto che nelle categorie principali ci sono eccome, infatti addirittura tra le non protagoniste se ne contano due. Quest’anno il costo totale della serata e di quasi quarantatré milioni di dollari, ma negli anni, ci sono state molte rivolte anche contro, uno perchè a volte è un grande spot politico, perciò anche quest’anno di sicuro tutti andranno contro Trump, due perchè negli anni è capitato che attori o attrici di talento non l’abbiano mai vinto. Tra i grandi vincitori ci sono Disney con ben ventidue vittorie su cinquantanove nominations, mentre l’altro è John Williams, sì proprio quello delle colonne sonore con ben cinquanta nominations. Titanic, Ben-Hur e Il signore degli anelli sono quelli che hanno più vinti nella storia, mentre La La land di quest’anno è quello al pari sempre di Titanic, con più nominations, Kathryn Bigelow è l’unica regista donna ad averlo vinto, Katharine Hepburn è quella che ne ha vinti di più tra gli attori con ben quattro statuette, mentre Meryl Streep con le sue venti nominations, compresa quella di quest’anno è entrata nel guinness.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *