SCARLETT JOHANSSON DIVENTA MANGA

Uscirà il 30 marzo in Italia e il 31 negli Stati Uniti, il film Ghost in the shell, tratto da un celebre fumetto manga, con una donna cyborg che tutti vogliono smantellare a tutti i costi. La storia è tratta dal manga del 1989 ideato da Masamune Shirow, uno pseudonimo con il quale si fa chiamare il suo fumettista Giapponese. Sempre di questo manga, sono già stati tratti due lungometraggi animati, ma adesso con Scarlett Johansson, nella parte della protagonista è la prima volta in carne ed ossa. Scarlet diventerà Motoko Kusanagi, nel film chiamata seplicemente Maggiore, leader della squadra internazionale di soccorso, dal corpo interamente robot e perciò con grandi capacità di infiltrarsi nei sistemi informatici, inoltre è anche una grande donna di strategia e di battaglie corpo a corpo. Tutto facile sembra, ma non è affatto così, il manga ha come protagonista un cyborg di origine asiatica perciò la Johansson, proprio non ci dovrebbe stare, ma poi non avrebbe fatto i soldi, perciò si è fatto il tanto famoso “whitewashing” e si è scelta un’attrice americana. Per non inemicarsi i mercati orientali, si è scelto di inserire nel film anche Takeshi Kitano, ma le ire non si sono placcate, ormai però è troppo tardi, per scusarsi la Paramount ha deciso di dire, che questo film è internazionale perciò di tutta l’umanità, perciò questo film avrà diverse etnie al suo interno e per salvarsi in extremis hanno chiamato anche Juliette Binoche. Altri film hanno parlato di cyborg e robot di vari generi, ma questo è il primo con una protagonista donna, invece per Scarlett non è la prima volta, che interpreta un eroina al femminile, lo aveva già fatto in Avangers e di certo la maledizione delle eroine al femminile, che poi al box office non vanno, potrebbe finire proprio con questa pellicola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *