NASA DONNE E KEVIN KOSTNER

La Nasa, l’ente spaziale americano è stato protagonista a volte a suo malgrado, di tantissimi film uno dei quali in uscita tra poco dal titolo italiano, Il diritto di contare in originale “Hidden figures” che racconta la storia vera, della scienziata Margot Lee Shetterly, chiamata ad aiutare la Nasa nella missione dell’Appollo 11, piccolo appunto, lei è afroamericana. Oggi siamo abituate sempre di più a vedere donne, come Samantha Cristoforetti, ad avere delle opportunità, ma negli anni sessanta, le donne alla Nasa erano un grande tabù. Il film tratto dal libro Hidden Figures: The Story of the African-American Women Who Helped Win the Space Race di Margot Lee Shetterly, racconta le vicissitudini, di una donna chiamata ad aiutare John Glenn, che stava per fare una delle passeggiate nello spazio più famose della storia. Dunque una donna, si trova a inventare codici e a dover passare davanti a tutti i luminari maschi della Nasa e già questo potrebbe essere la grande novità, in più è afroamericana, in anni in cui essere di colore non era così facile. Katherine Johnson è interpretata da Taraji P. Henson e con lei c’è anche Octavia Spencer, che fa parte del team della donna anche lei ovviamente di colore. Il capo invece, che si troverà a dover lavorare suo malgrado a stretto contato con la donna è Kevin Costner, che torna ai film ben riusciti, ma ancora lontano dal suo personale successo degli anni novanta. Questo fa parte di una lunga lista di “black movies” che vedremmo il prossimo anno, di cui fa parte anche Nascita di una nazione, Black panther, Moonlight e “Ti amo presidente” film sul primo appuntamento tra Michelle Obama e suo marito, un vero momento di apertura di Hollywood delle minoranze e una vera opportunità, per la nuova generazione di attori, che ormai sono icone cult, anche per “bianchi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *