IL FILM SU MCDONALD

Si potrebbe chiamarlo il McFilm, ma in realtà si intitola “The founder” e uscirà in Italia a Gennaio, con il McMichael Keaton, nei panni del protagonista.  La storia narra i verri fatti, di Ray Kroc, che un giorno entra in un fast food chiamato McDonald, dal nome dei due fratelli, che ne erano i titolari. Siamo alla fine degli anni cinquanta, anni in cui la carne, sta spopolando nelle tavole degli americani, entrando lì dentro e restandone estasiato, capisce che con quegli hamburger si può fare un vero business. Entra in società con i due fratelli, ma quando Ray, comincia ad esagerare volendo una catena di ristoranti in tutta l’America, i due fratelli decidono di sciogliere la società, ritenendo l’uomo troppo pazzo, ma Ray vuole i soldi e con un azione legale riesce a portare via il cognome dei due McDonald, usandolo a proprio discapito come nome ufficiale della sua nuova compagnia. Il resto già tutti noi lo sappiamo, ma qui si racconta la storia, di un pioniere dell’hamburger e dei sacrifici fatti, per il suo sogno e come piace tanto al cinema di oggi, racconta la storia di un uomo comune, che vedendo oltre, riesce a diventare l’uomo che ha portato un panino alle quotazioni di Wall Street. Si potrebbe dire, che il film e sulla scia di “The social network”, qui come Zuckerberg, l’idea è “rubata” a qualcun altro e poi trasformata in un colosso da milioni di dollari, conosciuto in tutto il mondo. Proprio nei giorni in cui è morto Jim Delligati, il creatore del BigMac, il film comincia la sua lunga corsa per la stagione dei premi e non a caso il film indipendente è stato comprato dalla Weinstein Company e rappresenta la nuova vita di Michael Keaton, come attore serio che negli ultimi anni, ha portato a casa un bel bottino di ottimi film e buone critiche, lasciandosi alle spalle definitivamente Batman.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *