MELANIE LAURENT DIVENTA REGISTA

In questo momento i documentari, si stano facendo larga strada al cinema e in tv e dopo Before the Flood con Leonardo DiCaprio, anche Melanie Laurent, altra grande attivista per la salvaguardia del pianeta, dirige Deamin (domani), già vincitore di un Cèsar. Il documentario, finanziato, dagli stessi francesi in internet, vede l’attrice e Cyril Dion, anche lui attore francese, che insieme danno vita ad un viaggio, alla scoperta dell’agricoltura eco sostenibile, percorrendo in lungo e in largo, tutti i continenti, intervistando persone reali, che stanno producendo senza distruggere il pianeta. Non è la prima volta che Melanie Laurent, famosa per Ingloriuos Basterds di Tarantino, si da alla regia, infatti il suo esordio è ufficialmente nel 2011, ma già qualche anno prima era stata regista di due cortometraggi. Dunque l’attrice, che ama anche cantare adesso è regista ed è già al lavoro per la sua prossima pellicola, Galveston, tratto dall’omonimo libro scritto da Nic Pizzolato, con Ben Foster e Elle Fanning. La sua carriera la si deve al fortuito incontro con Gérard Depardieu, che la fa entrare nel mondo del cinema, ma poi è stato Tarantino il grande pigmalione. Anche se di origine ebraica, il dover uccidere Hitler, l’ha fatta accettare subito il contratto per Quentin, anche se all’epoca non sapeva parlare inglese, quella scelta è stata il suo grande ingresso nel cinema Hollywoodiano, che poi l’ha vista anche Now you see me e nell’indipendente Beginners. Ma ma è il cinema d’autore il suo preferito e dove si sente meglio rappresentata e proprio a quel  genere cinematografico, si rifà il suo stile narrante, con piccole storie e piccoli film apprezzati da molti, ma mai usciti al cinema qui in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *