IL DUO CASTELLITTO-MAZZANTINI

Si potrebbe dire, che Sergio Castellitto è un regista delle donne, dirigendole con profondità interiore e creando grandi personaggi, che poi restano nella storia, come ad esempio Italia, interpretata da Penelope Cruz in Non ti muovere, sì è vero, ma dietro a questa sua grande ammirazione per le donne, c’è un’altra donna, Margaret Mazzantini. I due, oltre ad un grande rapporto artistico, che ha fruttato sei film, con l’intreccio finzione-realtà, dove lui regista e lei sceneggiatrice, tra l’altro con tutte opere tratte dai sui libri,  hanno anche una delle storie d’amore del cinema che più funziona in assoluto, sposati dall’ottantasette e[…]

Continua a leggere …

KATHLEEN KENNEDY IL POTERE DEL CINEMA

Potremmo dire che è la produttrice da cinque miliardi di dollari, ma sarebbe riduttivo, lei Kathleen Kennedy, è la donna del cinema più potente, che ha dato vita a classici di una generazione, come E.T l’extraterreste, Il colore viola, Schindler’s list, Jurassic Park e la serie Ritorno al futuro. Nel 1981 ha fondato la Amblin Entertainment con Steven Spielberg e Frank Marshall, attuale marito, mentre dal 2012 è il presidente della LucasFilm, quella di George Lucas, per capirci, dunque detiene l’intera saga Star Wars nelle sue mani. Potremmo anche finire qui la sua storia, ma continuiamo, con tutti gli Oscar[…]

Continua a leggere …

IL DESTINO DI MOANA DISNEY

Si intitolerà Oceania nella versione italiana, del nuovo film Disney, che in realtà in originale si intitola Moana, dal nome della protagonista sedicenne, del film numero cinquantasei targato Disney. Il film uscito a novembre in Usa con un buon esordio al box office, da noi uscirà il 22 dicembre e come ogni anno rappresenterà il cartone animato di natale. Dunque quando la Disney Italia, ha fatto sapere che il titolo cambierà, come tanti altri già in passato, era ovvio che si cominciasse a dire la verità del caso, la casa di produzione dei bambini non poteva essere associata alla più[…]

Continua a leggere …

LE LOLITE DEL CINEMA

La Lolita ufficiale è stata Sue Lyon, protagonista del film del 1962, Lolita, tratta dallo scandaloso, per l’epoca, libro di Vladimir Vladimirovič Nabokov, che ne ha poi anche scritta la sceneggiatura e diretto dal grande Stanley Kubrick, ci sarebbe anche un remake del 1997, ma è meglio non guardarlo. Dunque il personaggio dalla giovane sprovveduta, ma non così tanto e tentatrice degli uomini maturi è una figura che nel cinema si è fatta spesso vedere. L’ultima di esse, è apparsa quest’anno in “Un momento di follia” un film francese con Vincent Cassel, dove il bel maturo, dopo una bravata con la[…]

Continua a leggere …

CARLOS LA COMPOSITRICE DI KUBRICK

Fino al 1975 era Walter Carlos, ma poi è diventata Wendy Carlos, grazie ad un’operazione, che le ha fatto cambiare sesso. Come Carlos cominciò fin da giovane con il pianoforte per poi diventare un musicista con tanto di laurea ed il primo ad usare un sintetizzatore elettrico,  per produrre e scrivere musica, che fino allora non si era mai sentita. La sua carriera con il cinema cambiò radicalmente diventando un vero compositore di colonne sonore, ma soprattutto partecipando a due dei più grandi film della storia del cinema, Arancia Meccanica e Shining, ambedue di Stanley Kubrick. Non fu facile lavorare[…]

Continua a leggere …

JENNIFER JOSEPH LA TORCH LADY

Tutti la conoscono, ma nessuno sa chi sia esattamente. Lei si chiama Jennifer Joseph e a 28 anni, per errore è stata la modella di uno dei loghi più famosi del cinema, ovvero quello della Columbia Pictures. Era il 1924 e la così chiamata Torch Lady, divenne il logo dell’allora agli albori, casa di produzione cinematografica, Columbia, che produceva film a basso budget, di cui molti western. In quegli anni, in cui si stava facendo largo nell’industria, aveva bisogno di un logo rassicurante, che potesse rappresentare l’America e perciò si decise di prendere ispirazione, dalla più famosa donna in assoluto,[…]

Continua a leggere …

BACALL-BOGART IL CARTONE ANIMATO

Una delle coppie più famose della storia del cinema è stata di sicuro il duo Humprey Bogart e Lauren Bacall, che oltre alla vita personale, dividevano anche i set, diventando a loro malgrado la coppia di Hollywood. Nel 1946, la Warner Bros. decise di dedicarli, il cartone animato dal titolo “Bacall to arms”, un acronimo tra l’attrice e il famoso libro di Ernest Hemingway, A farewell to arms. Questo cartone di pochi minuti e in bianco e nero, fa parte della collana Looney Tunes, che all’epoca, usava omaggiare diversi divi trasformandoli in cartone animato che in questo caso, nei titoli di[…]

Continua a leggere …

IL SILENCE DI SCORSESE

Arriverà a fine anno nelle sale americane, il nuovo film targato Martin Scorsese, Silence, mentre da noi uscirà solo il 12 gennaio, nel periodo delle varie premiazioni internazionali, di cui il film è già entrato a far parte. In questi giorni però, il regista sarà a Roma, per una proiezione speciale presso i Gesuiti. E come già per Kundum, Scorsese ritorna, al misticismo, dove religione e filosofia, si fondano insieme e sarà anche il primo film dopo anni, senza Leonardo DiCaprio. Due però i protagonisti della pellicola Liam Neeson, che torna al cinema serio, tra l’altro dimagritissimo per questo ruolo,[…]

Continua a leggere …

LE DONNE DEL SECOLO SECONDO ANNETTE BENING

Si intitola 20th Century Women, il nuovo film indipendente con Annette Bening protagonista, che come sempre, ci porta alla scoperta di particolari personaggi femminili, come ad esempio per The kids are alla right. La storia narra di una madre, che per aiutare il figlio a diventare uomo, chiede ad alcune donne, di sua conoscenza, di aiutarla a formare il ragazzo nel formare la sua personalità e rispettare le donne. La storia narrata è una semi biografia, del regista, di Mike Milles, anche sceneggiatore dello stesso film, che ha vissuto tutta la sua vita, sotto un domino al femminile, in primis con[…]

Continua a leggere …

LO SHINING NELLA MENTE DI SHELLEY DUVALL

Il film capolavoro di Stanley Kubrick del 1980, tratto dall’omonimo libro di Stephen King, che non ha fatto dormire molte persone, ha creato nella sua protagonista, Shelley Duvall, un grande shock mentale, talmente grande che oggi ha gravissimi problemi di salute. In realtà già ai tempi di Shinig, tutti mormoravano, della sua personalità molto strana, ma di lì a pochi anni, il crollo psicologico, le ha lasciato gravi turbe, sarà stato il successo, sarà stata la sua predisposizione, fatto sta che oggi è una persona distrutta dentro. Tutti se la ricordano come Wendy, la moglie che tenta di salvarsi, dal[…]

Continua a leggere …