LA MOGLIE DI FRANKENSTEIN

Per Halloween raccontiamo la storia di una delle moglie più famose del cinema, ovvero The bride of Frankenstein. Il film del 1935, è una pellicola horror gotica, del regista James Whale nato come sequel di Frankenstein del 1931 e diventato film cult della storia del cinema, entrato a far parte del Film Register degli Stati Uniti. Anche questo film è tratto, dal libro della scrittrice Mary Shelley, che ci porta nella seconda parte della vita della creatura-mostro, che il dottor Frankenstein aveva dato vita, qualche giorno prima. Adesso il mostro torna dal suo inventore, che stava già lavorando a diversi esperimenti, ma che si vede obbligato dal mostro, nel fornirgli una donna tutta per lui. Alla sua nascita-creazione, Elizabeth si spaventa di quell’omone mostro e dalla disperazione il mostro uccide tutti. Una storia molto dark, con uno dei personaggi femminili più riusciti di quegli anni, che non solo ha ispirato altri film, ma che ispira da anni i costumi di Halloween. Si fa notare che la pellicola, fu anche censurata al tempo, per le sue battute e per le sue ambiguità di uno dei personaggi, possibile omosessuale. Se Boris Karloff deve la sua fama al mostro, la sposa è Valerie Hobson, attrice inglese che nella sua lunga carriera è sempre stata ricordata per questo ruolo e forse schiacciata da esso. Un film da rivedere di sicuro ed un film per tutte le generazioni anche se in bianco e nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *