LE DONNE SECONDO LUC BESSON

Ben pochi sono i registi, che amano dare grandi opportunità alle donne nelle loro storie, uno di questi si cinema Luc Besson. Il regista francese, non si smentisce mai, dando vita, anche come scrittore e non solo come regista a storie di donne forti ed intraprendenti. Uno dei suoi primi successi, che lo portarono nel firmamento del cinema, fu Nikita e proprio con una di quelle donne, che tanto lui ama. All’epoca, vedere una donna in un action movie era una pura follia, mai e poi mai Hollywood avrebbe osato tanto, mentre il cinema francese osò in tale affronto. Il successo internazionale lo portò ad avere un remake americano, bruttissimo tra l’altro, ma per Besson, fu l’inizio di una lunga carriera. Ci fu però il divorzio dalla moglie Anne Parillaud, che era proprio Nikita, ma la strada intrapresa era quella giusta, ovvero cambiare le regole, dando più spazio alle attrici. Arrivò Matilda la giovane protagonista di Leòn, film diventato un cult e che fu trampolino di lancio per Natalie Portman, che se anche bambina e spalla di Jean Renò, riuscì in uno dei più indimenticabili ruoli della storia del cinema anni ’90. Arriva anche la seconda moglie Milla Jovocich, con due pellicole tutte per lei, Il quinto elemento e Giovanna d’arco, forse con meno incassi, ma di sicuro per la gallerie dei film, con donne protagoniste, una chicca assoluta, anche qua, ci fu il divorzio poco dopo dalla moglie.  A questo punto, dopo una serie di donne d’azione, arriva l’inversione di rotta, una donna vera, con una storia unica alle spalle, ovvero Aung San Suu Kyi. Ed ecco l’ultimo Lucy, con Scarlett Johansson, dove si torna all’azione al femminile, dove il sexy e le pistole si fondono assieme. Besson, oltre ad amare le donne, le valorizza e le rende appetibili anche ad un pubblico maschile e di sicuro anche nel suo prossimo film in uscita nel 2017, dal titolo Valerian, riuscirà in tale intento. Un vero pioniere del genere, che in tante ringraziano ancora e di sicuro continuerà a regalarci ottimi ruoli in rosa, condite in salsa maschile che il pubblico di tutti i generi amata tantissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *