ALICE GUY LA PIONIERA

Ben pochi sanno che Alice Guy Blanché è stata la prima donna regista ed una grande pioniera del cinema. La storia del cinema, scritta per lo più da uomini, ha dimenticato questa grande donna, che ha portato delle grandi invenzioni ed evoluzioni in quello che era il cinema dei Fratelli Lumière. Alice Guy classe 1873 e che lavorava come segretaria presso la Gaumont, all’entrata dei fratelli Lumière nei suoi uffici aveva già capito, che quelle immagini in movimento potevano essere la fuga per la sua banale esistenza. Con gli scarti delle pellicole cominciò ad esercitarsi per hobby, in alcune scenette da filmare, diventando così, quasi per caso, la prima regista donna della storia del cinema. Dopo il matrimonio diventa Alice Guy Blanché e diventa anche produttrice delle proprie pellicole con la Solax Company, non solo, ma diventa anche sceneggiatrice, perchè fino ad allora le “sceneggiature” non esistevano, fu anche la prima ad usare come personaggi zingari e afro-francesi, ma sopratutto fu la prima ad inventare storie con protagonista le donne, di cui molte volte lei stessa ne era la protagonista, fu anche quella che usò per prima gli effetti speciali, che in quegli anni stava sperimentando anche un certo Georges Méliès. Insomma una vera pioniera, che si trasferì in America negli anni in cui un certo Charlie Chaplin stava per diventare il divo per antonomasia, ma da lì a poco, fu dimenticata, tanto che la figlia dopo la morte della madre si rivolse al movimento delle femministe per far riconoscere i diritti di un’ artista dimenticata da tutti. Nella sua carriera filmò 1000 pellicole ma solo 350 attualmente sono state ritrovate e morì alla bella età di 94 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *