GHOSTBUSTERS IN ROSA

Ancora prima dell’uscita ufficiale del film, si era gridato allo scandalo, un reboot di Ghostbusters in versione femminile aveva già fatto storcere il naso a molti. A più di un mese dall’uscita possiamo dire ufficialmente che: il film è molto leggero, ma lo erano anche i due capitoli al maschile degli anni’80. Il cast è ben fornito, il figo, in questo caso il bel Thor, è il cretinetto di turno, come già per le femminine sei bionda e bella e allora sei stupida, perciò ben venga, questa scelta al maschile, il cast femminile invece, vede le migliori attrici comiche degli ultimi anni, ma non comiche stupide, ma quella comicità di qualità. Gli haters però non ci sono andati giù piano, ma già dal primo trailer, hanno insultato chiunque, compreso il regista, alias Paul Feig, che di certo non ha lo stesso curriculum, del predecessore Ivan Reitman, ma comunque insultare tutti senza metterci la faccia, è troppo facile. Anche il vecchio cast ritorna in piccoli ruoli, a parte Harold Ramis, deceduto in precedenza; la Sony Pictures invece, si è già detta non disponibile ad un sequel, perchè lo scarso incasso del film, ha fatto perdere quasi 50ml. di dollari, perciò tutti lo stanno scaricando, ma resta una gradevole commedia al femminile, migliore di tanti altri in giro, anzi dovrebbero ringraziare le stesse attrice, che pur avendo una trama debole, portano in alto il livello della pellicola e dovrebbe ringraziarle inoltre, perchè dopo tanto tempo, si vedono delle donne vere, insomma tutti lo odiano, ma in realtà è un vero peccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *