DOROTHY SEBASTIAN LA PICCOLA DELL’ALABAMA

La piccola riccioluta dell’Alabama Stella Dorothy Sabiston classe 1903 era una bambina che non si accontentava dei sani principi del sud e a tutti i costi voleva fare l’attrice, ma la vita di campagna era completamente diversa dalle sue aspettative. Nel 1920 abbandonò scuola e famiglia per trasferirsi nel mondo dorato della grande mela e a New York divenne ufficialmente Dorothy Sebastian. Quel suo forte accento del sud, che a molti provini le tagliava le grossi possibilità, si rivelò l’arma vincente per essere quella diversa dalla altre, ma intanto per varcare il lunario divenne una ballerina acrobata, che si esibiva[…]

Continua a leggere …

JOAN BENNET LA PRIMA AMY

Joan Gerarldine Bennet classe 1910 del New Jersey, figlia di due attori teatrali anche loro proveniente da una lunga stirpe di attori, fin dal diciottesimo secolo, già a quattro anni fece i primi passi nel cinema, proprio accanto a tutta la famiglia, comprese le due sorelle che poi continuarono anche loro le orme di famiglia nel teatro. Dopo quella piccola esperienza, ci vollero altri sei anni, per riproporre sul grande schermo, l’esperienza artistico-famigliare, nel frattempo la giovane ragazza fu mandata alla scuola di buone maniere, per avere un’educazione di tutto rispetto. La sua precocità si dimostrò in tutto, infatti a[…]

Continua a leggere …

I PEPLUM MOVIES

Si chiamano Peplum in lingua originale, ma da noi sono più conosciuti come Sandaloni, termine che deriva dalle famose scarpe dei Romani pieni di lacci e che proprio a quell’epoca, si sono ispirati per tantissimi film, che si potrebbero essere stati ai tempi, i film attuali sui supereroi intanto per capirne il potenziale. Conosciuti nello slang del cinema come sword and sandal (spada e sandalo) hanno come soggetti personaggi veri e non veri, tratta dalla storia romana o greca e a volte anche tra gli dei e gli eroi di quell’epoca. Il cinema americano ha sempre amato questo genere già[…]

Continua a leggere …

LA GRETA DI ISABELLE HUPPERT

Tutto comincia con una borsetta dimentica sul tram ed una ragazza che fa la cosa giusta, ridarla alla sua proprietaria. Greta è il nuovo film di Neil Jordan, con protagonista la francese Isabelle Huppert e la giovane Chloe Grace Moretez, un thriller al femminile tra ossessioni ed inganni, con una Huppert al suo meglio. Quando fa la pazza la fa proprio bene, Isabelle vincitrice di due César e due David di Donatello, torna dopo il grande successo di Ellen che forse anche ne ricorda vagamente le atmosfere suggestive e quella storia tutta sul filo del rasoio, dove non si capisce,[…]

Continua a leggere …

LA MISTERIOSA MORTE DI THELMA TODD

Thelma Todd classe 1906 era una studentessa modello con aspirazioni da maestra, ma nel 1925 dopo aver vinto il concorso di Miss Massachusetts, la sua vita cambiò per sempre regalandole gioie e dolori ed una morta a tutt’oggi avvolta nel mistero. Dopo che un talent scout la vide al concorso di bellezza, le porte di Hollywood e i lunghi provini si aprirono a questa giovane e inesperta biondina che verrà conosciuta come The ice cream blonde. La prima vera scrittura arriva con Hal Roach, uno che ai tempi del cinema muto era qualcuno ed era pure un pesce grosso, che[…]

Continua a leggere …

NATALIE PORTMAN NELLO SPAZIO

Lo spazio ha sempre affascinato il cinema, molti infatti le pellicole, che soprattutto negli ultimi anni, ci hanno portato oltre i confini della fantascienza e del futuro del nostro pianeta. Se il grande film al femminile fino adesso, sul tema è stato Gravity, con Sandra Bullock, quest’anno tra i confini terresti e gli astri stellari, arriverà Natalie Portman. Questa però è una storia vera, con uno di quei personaggi che piacciono tanto alla Portman, dove la follia prende sopravvento sulla coscienza. Si intitola Lucy in the sky e narra la storia vera di Lisa Marie Novak, che nel 1996, va[…]

Continua a leggere …

CYD CHARISSE LA REGINA DEL MUSICAL

Il musical vede la sua grande linfa vitale, tra gli anni trenta e quaranta, del novecento, se ne sfornavano tantissimi e gli incassi erano talmente buoni, che tanti di questi, sono diventati parte della storia del cinema. Anche le icone, del genere, erano vere star, una delle meno conosciute, ma la vera regina, che ha rubato lo scettro a Ginger Rogers, fu Cyd Charisse, con film indimenticabili come, Cantando sotto la pioggia e Ziegfield Follies. Nata come Tula Ellice Finklead ad Amarillo in Texas nel 1922, fin da piccola, venne mandata dal padre, gioielliere, alla scuola di ballo classico e[…]

Continua a leggere …

CAROLE LOMBARD L’ANGELO PROFANO

Cappelli biondo platino e grandi occhi azzurri, diedero a Carole Lombard, attrice degli anni trenta, il soprannome di angelo profano, un’ angelica ragazza, tutt’altro che angelica, che di angelico aveva solo la residenza e nella città degli angeli (Los Angeles), anche grazie ad un bel temperamento ed un caratterino molto peperino. Alice Jane Peters classe 1908, a tredici anni, era una giovane di belle aspirazioni e di bella presenza, che si stava facendo largo nel mondo del cinema muto. Grazie alla sua grande predisposizione, alla commedia e alla leggerezza, fu subito scritturata, per le “comiche”. Negli trenta era già diventata la reginetta[…]

Continua a leggere …

IL RITORNO DI GLENN CLOSE

E’ dunque arrivato il grande momento che Glenn Close aspettava da anni, da esattamente ben sette nominations all’Oscar. Il suo film, The wife del 2017 che ha avuto diversi problemi di distribuzione, tanto che in ben pochi lo hanno attualmente visto, l’hanno portata dritta sulla lunga strada dell’Oscar, raccontando la storia di Joan Castleman, che nel giorno del premio Nobel, non si vede ringraziata dal marito, ma quello che sembra uno sgarbo, diventa la vera storia del film. Dietro ad un grande uomo c’è sempre una grande donna, ma questa volta è proprio lei che fa tutto, ma purtroppo come[…]

Continua a leggere …

IL SUICIDIO DI PEG ENTWISTLE DALLA SCRITTA DI HOLLYWOOD

Se sei un attrice, dove ti vai a suicidare? Poeticamente sali le colline di Hollywood ed arrivi fino alla famosa scritta, che all’ora in realtà, era Hollywoodland, sali sulla lettera H e poi ti butti giù, risultato, tre giorni dopo tra i boschi sottostanti, ritrovano il tuo cadavere. Peg Entwistle inglese di nascita, ma americana d’adozione, classe 1908, alla nascita Millicent Lilian Entwistle, fin da piccola aveva delle doti come attrice ed intrattenitrice, ma aveva capito fin da giovane, che le buone parti, non si trovano ai casting, ma alle feste. Aveva capito, che una certa elite del cinema, andava[…]

Continua a leggere …